Archivi mensili:Ottobre 2018

ecologia-terra

100% Filo Verde: Quale impronta ecologica vuoi lasciare in questo mondo?

Ogni giorno si parla di impatto ambientale, ecologia, inquinamento, plastica, sostanze nocive…ma ti sei chiesto cosa potresti fare nel tuo piccolo per aiutare il mondo in cui vivi? Quali scelte per una vita migliore per tutti? Io sì, esattamente 4 anni e mezzo fa quando ho deciso di far parte di un progetto. 

agricoltura100% Ecosostenibilità

Mi sono attivata partner di Ringana perchè mi è subito entrato nel cuore la filosofia aziendale. All’inizio ho acquistato alcuni prodotti che, tutto sommato, si possono acquistare ovunque ma non solo i prodotti sono freschi – immagina di metterti sulla pelle sostanze vitali fresche direttamente dalla pianta o spalmarti principi attivi conservati che chissà da quanto tempo stanno nel contenitore. La cosa che più mi ha colpito è stata l’ecosostenibilità perchè dall’imballaggio alla produzione fino allo smaltimento è tutto ecosostenibile.

lineabio360La protezione dell’ambiente è un fattore molto importante per Ringana. Ti sei mai chiesto dove finiscono i prodotti dopo averli gettai nel bidone della spazzatura e tutto ciò che ci spalmiamo sulla pelle, oltre a danneggiare la stessa pelle, dove finiscono i tensioattivi, siliconi e petrolati? Naturalmente nel mare, nei nostri oceani, nella nostra splendida acqua, fonte di vita. E ti piacerebbe sapere che presto sarà tutto inquinato? Ringana ha pensato come affrontare questi problemi. I prodotti non contengono sostanze nocive e conservanti nocivi che impattano l’ambiente distruggendolo. Quindi tutto ciò che ci mettiamo sulla pelle e poi va a finire nei tubi di scarico sono scie verdi che fanno solo che bene alle nostre acque. E poi i prodotti stessi vengono avvolti in salviettine di cotone biologico 100% che possono essere utilizzate nei bagni come asciugamani per gli ospiti, pulizia viso e per chi ha voglia di cimentarsi come sarta può cucire le salviette per fare beauty-case, porta-fazzoletti e liberare la fantasia con la creatività. Infatti Ringana per questo è stata premiata come migliore azienda nel 2015 per la protezione del clima.imballaggio-lineabio360

Inoltre ogni 10 barattolini di vetro spediti in azienda, viene regalato un prodotto a scelta. Non è magnifico? Quale azienda ti premia per rispedire i vuoti dei prodotti che usi per riutilizzarli e ti regala un prodotto a scelta? Inoltre quando un cliente riceve un pacco con i prodotti a casa, all’interno trova le chips di mais, sono filler di mais invece della plastica che solitamente si trova nei pacchi, che non sono altro che delle palline idrosolubili che si sciolgono nell’acqua. Possono essere utilizzate come concime per le piante o come gioco per i nostri bambini e animali. In questa maniera si riduce 4000-5000 kg di imballaggio all’anno. 

Che impronta vuoi lasciare ai tuoi figli?

Ho una bimba di 9 anni che si illumina quando sente parlare di Ringana, non solo per l’amore che provo nel fare questo lavoro ma anche per l’impatto verde e l’impronta ecologica che lasciano questo progetto per rispettare noi stessi, il Pianeta e il nostro vivere sano.

Con Ringana possiamo cambiare qualcosa, un progetto da integrare nel nostro cuore. Sono una goccia nell’oceano ma se siamo più gocce possiamo riempire l’oceano ed essere fieri del lavoro che facciamo.

Come si fa quindi? Scrivimi a lineabio360@gmail.com 

 

arancione

Perchè amo così tanto l’arancione

Ammetto, sono stati mesi in cui la scrittura è rimasta bloccata. Pensavo spesso ai miei articoli, li rileggevo ma non partiva quel fuoco che mi dava l’ispirazione di scrivere un nuovo articolo.

E oggi, eccolo qui, parto dal mio colore preferito, l’ARANCIONE, protagonista della mia vita, delle mie grandi decisioni e dell’amore che provo dentro quando vedo questo bellissimo colore. Amo tutto ciò che è colore, ma l’arancione ha segnato molti miei percorsi della vita.

arancioUn po’ di storia…

C’era una volta una fanciulla di nome… No, dai! Non voglio raccontare la mia storia ma la storia di questo colore.

Voglio ringraziare una signora anziana, una persona speciale che viene spesso a trovarmi in negozio e vedendo come indossavo la mia sciarpa arancione mi ha regalato un bellissimo libro ‘Il piccolo libro dei colori’ di Michel Pastoureau dicendo che non posso non conoscere la storia dei colori visto che mi appartengono e che in me si vedono tutti i colori dell’arcobaleno!

L’arancione nasce dal giallo e dal rosso che mescolati danno questo splendido colore. Era usato dagli antichi romani per vestire le spose perchè era un colore caldo, per simboleggiare l’unione dei sentimenti nel matrimonio. E ora in cromoterapia viene utilizzato per rendere le persone più ottimiste, spontanee ed estroverse e usato per combattere la depressione. Stimola la circolazione sanguigna, incentiva un corretto funzionamento tiroideo e aiuta ad attenuare stress e stanchezza.

Quando hai quei giorni no, quei giorni in cui ti sembra che tutto ti sta crollando addosso, indossa l’arancione, anche una sciarpa ed esci a passeggiare. Vedrai che la mente si libererà dei pensieri che più ti fanno rimanere ancorato al passato ed entrerà nel tuo nuovo stato, un senso di benessere.

Non pensare subito e dire che non funziona perchè funziona. Basta fermarsi, ascoltarsi, visualizzare e poi ripartire. Basta poco per cambiare ciò che siamo, l’importante è crederci fino in fondo, scavare dentro di noi, trovare quei sassolini che non ci fanno fare il salto e poi tutto sarà più semplice.

Arancio come…

Il colore Arancione è simbolo di armonia interiore, di creatività artistica e sessuale, di fiducia in sè stessi e negli altri. Quando senti la parola arancione, cosa ti viene in mente? Ho vissuto per 4 anni in un  posto le cui pareti erano tutte colorate e la zona giorno, che era enorme, era tutta arancione. Ora chiudo gli occhi e la vedo e sento quella pace interiore, quell’odore di creatività che mi ha dato la possibilità di mettere le basi per capire chi ero, cosa volevo e dove volevo andare.

Gufo-arancioArancio come la mia bottiglia dell’acqua che porto sempre con me insieme al mio gufetto, uno di tanti miei animali medicina – parlerò di questo argomento nei prossimi articoli –  insieme alla mia tazza della tisana della sera e al frutto melograno.

Arancio come il frutto, un agrume dolce, un frutto d’oro che è sempre stato disegnato dai grandi pittori come Botticelli, Caravaggio, Matisse e che ha questa forma fisica perfetta, tondeggiante e che quando viene tagliata, forma degli spicchi regolari, come se fossero i raggi di una ruota.

Arancio in cucina. Si sposa in tantissimi piatti, dalle marmellate alle insalate con finocchio. Nelle tisane autunnali si può mettere a bollire una fetta di arancia insieme allo zenzero e anice stellato.

 

Arancio come il 2 chakra. Il chakra sacrale, denominato anche chakra Svadhishtana e viene collocato nel basso ventre, associato alle reni, addome, vescica e organi genitali.

Arancio come gli ingredienti che sono nel Pack Antiox, un energizzante con la sinergia di frutti rossi/arancioni per aumentare le difese immunitarie utili per la stagione autunnale e invernale. Il sapore, così dolce, tenero e caldo ti fa ricordare l’estate, le risate, l’amore, il relax. Arancio come le Caps Immuil guardiano della nostra salute. Si aiuta un semplice raffreddore con l’aiuto dei funghi Reishi, Ophiocordyceps sinensis tibetano, Agaricus blazei, succo di Acerola. Per maggiori informazioni scrivetemi a lineabio360@gmail.com

L’Arancione inoltre simboleggia la comprensione, la saggezza, l’equilibrio e l’ambizione. E’ un colore equilibrato, un colore estivo, un colore dell’entusiasmo, un colore autunnale che preserva tanto amore. Quindi da oggi tutti in arancione!

 

Arancione come…

L’arancione è il sole del mattino che attraversa il cielo e il colore di un tizzone ardente nel mezzo di un falò sulla spiaggia. E’ la foglia in autunno, le carote in una zuppa di verdure in una fredda giornate di inverno, i tulipani in primavera e le coccinelle in un parco erboso in un caldo pomeriggio d’estate. L’arancione è la vita. E’ ciò che è inaspettato ma bello– Aly Martinez.