Salute

girasole-lineabio360

La paura di volare

Giallo, giallo come un girasole che guarda il sole in un pomeriggio d’estate, caldo, afoso. Questo mi è arrivato e questi sono i colori che ogni giorno mi arrivano quando vedo le persone.
ginkgo-lineabio360

Giallo come il 3 chakra

Mi è capitato, ultimamente, di consigliare in negozio una pietra, di percepire il chakra bloccato della persona, di dare in mano la pietra e sentire il senso di libertà, di luce per far fluire tutto.
Non sono una maga, anzi mi piacerebbe in realtà così farei le pozioni magiche e ritornerei bambina dove la mente sta solo nella fantasia, nella creatività e nella voglia di stare nel momento dell’attimo.
Chiudi gli occhi e fermati. Ascolta il suono della musica, il canto di qualche animale, immagini di nuvole bianche si trasformano in qualche simbolo, persona, animale, fiore, pianta e stai lì dentro avvolta in quel tutt’uno.
Ecco, spesso faccio questo per calmare la mente e i pensieri, un esercizio propedeutico che ti dà serenità e gioia istantanea.
Ma torniamo a noi, a quel terzo chakra, il plesso solare, colore giallo.
Si trova nella parte addominale del corpo, esattamente sotto il diaframma e spesso è il chakra più bloccato dove l’ansia, sensi di colpa, stress, paure,rabbia, autostima e accettazione del proprio ruolo sono i sintomi più comuni che fanno sentire un dolore forte sotto il petto, mal di testa, disfunzioni metaboliche e intestinali.

Come ritrovare l’armonia e sbloccare il terzo chakra

manipura-chakra-lineabio360Respirare lungo, lento e profondo.

Solitamente noi adulti respiriamo con il petto e non con la pancia e facciamo in questo modo un lavoro a metà, anzi proprio non lavoriamo con il nostro corpo, la nostra mente e la nostra anima. Tutto diventa difficile, forzato e non curativo per i nostri organi.
Quindi inspira e gonfia la pancia…fallo subito, inizia ad amarti. Espira e butta fuori, portando l’ombelico verso l’interno della pancia. Fai questo esercizio tutte le mattine appena sveglio, dedica 15 minuti per te, non alzarti ed essere già in ansia che è tardi per andare al lavoro. Vedrai poi come affronterai la giornata in modo diverso e con più energia.
Ripeti l’esercizio anche prima di essere tra le braccia di Morfeo, abbandona i pensieri, le tensioni, inspira e respira e sogni d’oro!

Circondati di giallo e prediligi cibi gialli.

Basta una sciarpa, un maglione, un cartellone giallo da appiccicare a fianco del muro dove dormi e stai in questo giallo, stai avvolto in questo colore caldo, solare, armonioso e dolce…non è magnifico?
Mangia banane, peperoni gialli, limoni, papaia, pompelmi, zafferano, mais, zucca. Assaggia ogni forchettata come se portassi dentro te il sole.

Assumi un integratore giallo

Il Pack Cleansing è una fonte di fibre, frutta, prebiotici e probiotici aiutano a regolarizzare, nutrire il nostro plesso solare e avere una digestione ottimale per rendere l’intestino, il nostro secondo cervello più libero, leggero e in salute.
All’interno si trovano le fibre di acacia, ricche di magnesio, calcio e potassio per contribuire alla normale funzionalità degli enzimi digestivi, la farina di lino con acidi grassi omega-3, ferro, vitamine, buccia di semi di psillio che agiscono sul livello di colesterolo, estratto di melissa officinalis per un’azione lenitiva che distende la muscolatura dello stomaco e quindi la sensazione di pesantezza, germogli di grano saraceno, folato, estratto di crusca di riso, tocotrienoli, vitamina D2, vitamina K2, mango, papaya, baobab, acerola.
I miei clienti ancora oggi mi ringraziano perchè hanno iniziato a stare bene subito, ad avere il senso di sazietà, a non avere dolori, essere regolari in bagno e sentirsi leggeri. Grazie, grazie, grazie!
E ora? Vola, non aver paura, il domani è un giorno meraviglioso, pieno di luce, di sole, di calore e di amore. Non fermarti alle singole note musicali che senti in modo frammentario e sole, componi il tuo brano musicale, danzalo e rimani nel tuo splendido sole. Tu sei Sole, dentro e fuori!
prodotti-solari-ringana-verona

Creme solari, filtri, esposizione al sole… che confusione!

Sole, caldo, voglia di fare le lucertole, voglia di giocare nel mare, voglia di fare i castelli di sabbia con i bambini o semplicemente di arrostirsi leggendo un bel libro, in spiaggia o su un prato. Voglia di spalmarsi la crema solare con quel suo profumo di vacanza. L’estate è così. Quando andavi a scuola erano 3 magici mesi in cui tutto cambiava. Poi hai iniziato a lavorare…e non è cambiato niente. L’estate è ancora magica. L’estate è sole.

Quindi vai di abbronzatura. Giusto? A partire da marzo per preparare la pelle. Ma… Quando ti esponi al sole è importante mettere la crema solare, non ci si scappa. È fondamentale, è una questione di sicurezza. Il melanoma non è uno scherzo.

Quindi quali sono le direttive? Mettere tanta crema, con il giusto fattore di protezione, ogni due ore e ogni volta che esci dall’acqua. Ma esattamente, vista la quantità di prodotto che ti spalmi addosso… con cosa vieni in contatto? E ancora più importante, come scegliere la crema solare giusta?

Creme solari: quando abusarne fa addirittura peggio

Avrai notato di sicuro, andando a fare la spesa, che da diverse settimane sono spuntati come funghi stand delle principali marche commerciali di creme solari. Protezioni da 0 a 50+, doposole, abbronzanti,… e poi la paura del melanoma e tutti a mettersi strati e strati di crema.

Ma attenzione: non parliamo di bazzecole. Le creme solari più comunemente vendute contengono filtri chimici. Abusarne per stare al sole tutto il giorno provoca seri problemi alla pelle e a tutto l’organismo, per non parlare dell’ambiente.

Creme-solari-ringana

Marcello Monti, responsabile di Dermatologia in Humanitas e Docente di Dermatologia all’Università di Milano, sul sito di HumanitasSalute, sfata qualche mito. Non solo. afferma, sono aumentate le intolleranze ai filtri solari e le dermatiti, ma sono stati segnalati molti effetti collaterali dovuti all’assorbimento dei filtri chimici.

Lo sapevi che utilizzando in maniera eccessiva la crema solare su tutto il corpo si possono verificare gli effetti tipici degli estrogeni? Tensione mammaria, alterazioni mestruali, aumento di peso e caduta della libido negli uomini. Incredibile, vero?

Pensa a che effetto tutto questo può avere sui bambini, che, in buona fede, ricopriamo di crema per lasciarli giocare liberi al sole. Perché il sole, alla fine, fa pure bene. In realtà la Comunità Europea raccomanda di non usare creme con filtri solari sui bambini fino ai 4 anni, di non esporli al sole diretto, di coprirli con i vestiti, cappellini e occhiali da sole ed eventualmente spalmare la crema solo sulle aree non coperte, limitando al minimo gli effetti tossici delle creme.

Monti fa dichiarazioni ancora più “estreme” dichiarando che i melanomi indotti dal sole non diminuiscono nella popolazione che fa un uso costante della crema solare, perché questa dà un falso senso di sicurezza portando ad aumentare il tempo di esposizione al sole.
“Questo dato dovrebbe indurre i dermatologi ad essere più prudenti nel consigliarle e più attivi nel promuovere un’esposizione limitata o protetta dagli indumenti” dichiara il professore.

Come la mettiamo però con la vitamina D? Perché, lo sappiamo tutti, esporsi al sole aiuta il corpo a produrne di più e sappiamo quanto fa bene. Beh non è del tutto vero a quanto pare. “La potenzialità di sviluppare vitamina D è individuale e non è vero che se ci si espone di più al sole se ne attiva di più. Inoltre, è sufficiente la luce del giorno che arriva nelle aree scoperte (volto, braccia, gambe) per incidere sullo sviluppo dell’esatto fabbisogno di vitamina D, senza necessità di esporsi direttamente al sole

Sole o non sole? Crema solare o non crema solare? Cosa fare?

E quindi? Niente più creme solari? Non servono? Fanno male? Ovviamente nessun estremismo va bene. Le creme solari e la giusta protezione sono importanti, senza eccessi.

  • Non esporti al sole per troppe ore e non farlo nelle ore centrali del giorno. L’abbronzatura è piacevole, ma sopravvalutata.
  • Evita come la peste i lettini e le docce solari, sono un’importante causa di melanoma.
  • Usa la crema solare, ma senza esagerare.
  • Scegli una crema solare ad alto fattore di protezione (SPF), generalmente superiore al 20, anche quando sei abbronzato. La scottatura è solo un sintomo molto superficiale della reazione della tua pelle al sole. I danni, quelli gravi, avvengono lontano dagli occhi, anche se il colore dorato non mostra segni evidenti.
  • Il numero indicato sulle creme solari SPF o Sun Protection Factor, indica la capacità di protezione dai raggi UVB, i più pericolosi e quelli che provocano le ustioni solari, ma non dice nulla sulla protezione dai raggi UVA che penetrano in profondità nell’epidermide.

Ringana: scegli la crema solare giusta che ti fa anche bene

Esporsi nelle ore centrali del giorno, per troppo tempo e senza protezione sono gli errori più comuni. I raggi UV non causano solo fastidiose e dolorose scottature, ma danneggiano le cellule a livello profondo e contribuiscono alla formazione dei radicali liberi, nemici di una pelle sana e luminosa e sospettati di favorire la formazione di tumori.

Ringana propone diversi prodotti prodotti solari che puoi utilizzare prima, durante e dopo l’esposizione al sole.

caps-sun-integratori-solari-ringana-veronaLe CAPS Sun 90 capsule ti permettono di assumere sostanze nutritive fondamentali per i processi di regolazione del corpo, processi che vengono messi in subbuglio con l’esposizione alle radiazioni, siano esse solari o artificiali. L’estratto di fiori di Tagetes funge da filtro per la luce blu e protegge gli occhi. L’estratto di Haematococcus Pluvialis e Polypodium Leucotomos sono tra gli antiossidanti più potenti presenti in natura, molto efficaci sui danni causati dai raggi UV. L’estratto di arancia sanguinella protegge dai raggi solari e dallo stress ossidativo dall’interno, favorendo un’abbronzatura uniforme, che, diciamocelo, alla fine ci piace.solare-ringana-spf20-verona

Il FRESH Sunscreen SPF 20 100ml ha un filtro solare minerale naturale privo di nano particelle. È resistente all’acqua ed è un trattamento intensivo che previene l’invecchiamento della pelle dovuto all’esposizione al sole. Il cardo mariano e l’olio di karanja stimolano la protezione solare in modo naturale, il coenzima Q10 e l’estratto di curcuma rigenerano le cellule e proteggono dai radicali liberi. L’olio di Crambe abyssinica lo rende facile da spalmare e non unto. Un polimero con olio di colza e albero di Tung fissa i principi attivi impedendo la rimozione del filtro solare. Protezione a 360 gradi da filtri UVA, UVB e UVX..chiamalo poco!

doposole-naturale-ringana-veronaIl FRESH after sun 100ml è un trattamento doposole che grazie ai suoi principi attivi fa risaltare l’abbronzatura. L’estratto di iperico, l’aloe vera e l’estratto di liquirizia hanno un potente effetto lenitivo che agisce sulla pelle dopo l’esposizione al sole.

Come puoi avere i prodotti solari Ringana?

  • Ordinali tranquillamente dal sito a mio nome nel mio shop online.
  • Chiamami o scrivimi una mail, li ordinerò io per te e te li farò arrivare direttamente a casa in 3-5 giorni.
  • Chiamami per saperne di più, possiamo vederci o sentirci, mi potrai fare tutte le domande che vuoi e potrai provare i prodotti Ringana.
  • Passa in negozio a Verona in via Sottoriva 52/a, a due minuti dal balcone di Giulietta vicino al centro.

Non partire per il mare senza la giusta protezione. Non partire senza la cosa più importante: la tua salute.

fungo cordyceps contro allergia

Allergie, come affrontarle con un fungo che viene da lontano

Marzo… lo so, tanti pronti con i fazzoletti in mano. Perché con la primavera, il tepore e i primi fiori arriva inesorabile anche l’allergia. Starnuti, occhi rossi, asma, eritemi… ognuno la sua forma. Per non parlare poi dell’aumento vertiginoso che hanno avuto le allergie negli ultimi decenni a causa dell’inquinamento, dei pesticidi, dello stress e di tanti altri fattori collegati alla nostra vita quotidiana.

Ma esiste un modo per contrastare le forme allergiche? Per capirlo dobbiamo partire dal principio.

Cos’è l’allergia?

Il Ministero della Salute definisce l’allergia come una reazione immunitaria eccessiva che avviene al contatto con una sostanza che l’organismo riconosce come estranea e potenzialmente dannosa. Tale reazione si esprime al primo contatto attraverso la formazione di anticorpi specifici chiamati IgE o immunoglobuline.

La reazione è la medesima che l’organismo manifesta nei confronti di batteri e virus. In occasione di una eventuale e successiva esposizione, a seguito della reazione fra la sostanza ”allergenica” e l’anticorpo, si libera una sostanza, l’istamina, che è la principale responsabile dei sintomi caratteristici di tutte le reazioni allergiche.

L’allergia è la più comune malattia immunitaria, caratterizzata da una reazione infiammatoria verso agenti innocui presenti nell’ambiente esterno. Si va dai componenti dell’aria inspirata (pollini, muffe, polveri dell’ambiente domestico o lavorativo) a componenti del cibo, dei farmaci o del veleno di insetti pungitori.(…) Le patologie infiammatorie allergiche determinano un importante impatto sulla qualità della vita dei pazienti e rilevanti costi sanitari: recenti studi epidemiologici condotti in Italia indicano che il 25% della popolazione compresa tra i 18 ed 44 anni soffre di rinite allergica e il 5% soffre di asma.
[fonte: Ministero della Salute]

allergia primavera cure

A nessuno piace godersi il primo sole continuando a starnutire, o con il puff sempre a portata di mano, e la primavera è il momento in cui queste reazioni si fanno più frequenti e potenti e le difese immunitarie si abbassano. E quindi che si fa?

Il Cordyceps, il fungo amico degli allergici

Una vita frenetica, stress, il cambio di stagione, sostanze dannose nell’aria e nel cibo sono all’origine di buona parte delle reazioni allergiche. Un buon apporto di vitamine e minerali, un’alimentazione sana, varia e di stagione aiutano a mantenere il sistema immunitario efficiente.

Un ruolo incredibile, secondo gli ultimi studi, lo svolgono particolari funghi asiatici utilizzati nella medicina tradizionale cinese da centinaia di anni. Di alcuni avrai sentito parlare, come lo shitake o il ganoderma. Io oggi ti voglio parlare del Cordyceps. Anzi, te lo faccio raccontare dal dr Ardigò, medico psichiatra, omeopata, agopuntore ed esperto di Micoterapia.

Il Cordyceps è originario del Tibet, dove si è ben adattato a vivere tra i 4000-5000 metri di altitudine, in un ambiente povero di ossigeno. Anzi, è proprio questa sua particolarità a renderlo interessante e utile per l’uomo quando si trova in condizioni d’ipossia. Capita in alta montagna, nello sforzo fisico durante un’attività sportiva o in caso di malattia (pensiamo alle anemie, all’enfisema, all’asma o anche alle malattie cardiache).
Il Cordyceps spunta dalla terra a maggio inoltrato, due settimane la conclusione dell’inverno, dopo che anche le ultime nevi si sono finalmente sciolte. Assorbe dall’ambiente una quantità circa doppia di ossigeno rispetto a tutte le altre forme di vita. Essendo un fungo commestibile non c’è tibetano che non ne faccia uso abituale. (…) Gli studi dimostrano che il Cordyceps migliora e risolve bronchite e asma. Anche persone affette da enfisema, patologia degenerativa che distrugge la superficie di scambio tra il polmone e il sangue, hanno riscontrato miglioramenti. (…) Eliminando i radicali liberi, protegge le cellule dall’invecchiamento, processo che si accentua in presenza di elementi atmosferici come sole, vento, pioggia, freddo e neve. Il Cordyceps è anche fonte di minerali, di vitamine e di nutrimento, se si considera che l’assunzione di 2 grammi al giorno equivale a circa 20 grammi di fungo fresco.

[fonte: www.dottorardigo.it]

E dove si trova il Cordyceps? Mica possiamo andare in Tibet, giusto? Bene. Il Cordyceps è uno degli ingredienti delle Caps Immu di Ringana, un efficace mix di funghi vitali asiatici tipici della MTC, ricchi di vitamine e minerali e importanti sostanze vegetali secondarie, che aiutano il nostro corpo a far fronte allo stress.

Un vero e proprio percorso di recupero del sistema immunitario da fare in ogni momento dell’anno, anche in autunno prima della stagione dei raffreddori e dell’influenza, ma perfetto anche in caso di allergie. L’importante è che ogni percorso con integratori e sostanze attive, in questo caso in vista della primavera, venga iniziato alla fine dell’inverno e prosegua per tutto il periodo primaverile, con costanza e per almeno 3 mesi.

Tutto qui? Ovviamente questo è solo l’inizio, ma un ottimo inizio. Si parte dalle Caps e si prosegue con la dieta, il movimento, una vita sana e ritmi meno frenetici. Ed è già tanta roba. Forse non guarirete definitivamente dall’allergia, ma di sicuro starete molto molto meglio. Provare per credere!

Anche tu decine di fazzoletti pronti per la fioritura (e non si tratta di commozione)? Chiamami o passa in negozio in via Sottoriva 52/A a Verona, ad un passo dal centro, troveremo insieme il mix perfetto per stare bene da qui all’estate, con Ringana e non solo!

P.S.: Hey, non dimenticare, prima di tutto, di consultarti con il tuo medico o il tuo omeopata. Le allergie e le persone non sono tutte uguali e necessitano di approcci diversi. Il tuo medico o il tuo omeopata sono le persone che più di tutte sapranno darti le giuste indicazioni.

Detox-lineabio360

Detox primaverile: una dieta disintossicante e qualche aiuto da Ringana

Dai, te lo aspettavi, no, che anch’io ti parlassi di dieta detox in vista della primavera? E come non parlarne? Il discorso è molto semplice: La natura non fa niente a caso, partiamo da questa premessa. Noi ci saremmo anche dimenticati delle nostre radici, ma il nostro corpo no. E anche se non siamo andati proprio in letargo, la luce scarsa e il freddo non aiutano certo il metabolismo.

Se poi ci mettiamo le feste, i cibi ricchi di grassi, la vita più sedentaria… sì, abbiamo messo su qualche kg. E abbiamo appesantito fegato e intestino.

erbe-spontanee-lineabio360La natura è precisa e viene in nostro aiuto: le piante e le sostanze che disintossicano

Non è un caso che in primavera le piante selvatiche commestibili che spesso utilizziamo nelle nostre cucine e in molte specialità regionali, siano piante che hanno potenti effetti disintossicanti e depurativi. Quali sono?

Tarassaco, ortica, cicoria selvatica, piantaggine, silene, achillea, equiseto o coda di cavallo spuntano tra marzo e aprile nei prati e possono essere raccolte per tutta la primavera fino all’estate inoltrata. Hanno proprietà antinfiammatorie, diuretiche, sono ricche di sali minerali e vitamine indispensabili per riattivare il metabolismo con il cambio di stagione.

margherita-lineabio360Margherite pratoline, primule, violette sono fiori edibili selvatici quasi insapori ma ricchi di proprietà e di colori, perché anche l’occhio vuole la sua parte.
(NB! Mi raccomando, in Italia non esistono molte piante velenose e sono facilmente riconoscibili, ma se non sei sicura non raccogliere un’erba che non conosci o consulta un esperto o un buon libro).

Con l’arrivo della bella stagione assecondare la natura utilizzando le erbe che lei stessa ci propone, iniziare una dieta povera di grassi e ricca di frutta e verdure di stagione (anch’esse ricche di sostanze depurative, non a caso) è fondamentale per depurare fegato e intestino, ma anche milza, reni e stomaco. Bere tisane depurative e drenanti accelera il processo, aiutando il corpo a smaltire anche le tossine accumulate derivanti dall’inquinamento atmosferico che stagna nelle città e nelle pianure in inverno.

detox-primaverileDetox primaverile: una dieta equilibrata e un aiuto da Ringana

Riza Psicosomatica ci consiglia una dieta molto facile da seguire, un piccolo sforzo per depurarsi, solo due giorni a settimana. La proviamo?

Colazione
the-matcha-lineabio360Tè verde Matcha (diuretico e antiadipe)
– 3 gallette di mais povere di sodio (antigonfiori e diuretiche)
– 3 cucchiaini di miele (energizzante)
– 1 uovo sodo (proteico, nutre i muscoli).

Spuntino
– 1 pera (regolarizza l’intestino)

Pranzo
– I50 g di germogli (rimineralizzanti, vitaminizzanti e diuretici) saltati in padella con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine
– 80 g di orzo (diuretico) cotto in casseruola con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine e 2 zucchine (diuretiche) a tocchetti.

Merenda
– 2 palline di sorbetto di frutta (è gradevole al palato e poco calorico, aiuta a stimolare le endorfine e la produzione di serotonina, l’ormone del buon umore)

Cena
– 120 g di proteine (apporta proteine nobili utili per i muscoli e antiadipe)
– 200 g di verdure (ricche di antiossidanti) saltate in padella con 2 cucchiaini di olio di oliva extravergine
– 3 gallette di riso o di mais

Aggiungici negli altri giorni (mantenendo un regime leggero, mi raccomando, senza scofanarsi mezza dispensa per recuperare!) estratti con zenzero, barbabietola carote e tutte le verdure e la frutta crude che vuoi. Sperimenta i sapori e gli abbinamenti, potrebbero stupirti. Chi assume regolarmente frutta e verdure crude, senza zucchero e dolcificanti aggiunti, nota nel giro di pochi giorni un aumento notevole di energia, pelle più luminosa, capelli rinforzati e un sistema immunitario a prova di influenza. Vitamine A, B e C, ferro, calcio e potassio sono elementi che non possono mancare in un percorso detox in vista della primavera.

E Ringana? Ne abbiamo parlato subito dopo le feste, ricordi?  Piccolo riassunto:

detox-deaRingana Dea, il complemento ideale per diete e cure disintossicanti. 11 ingredienti naturali e freschi che, trasformati in un buon te, accelerano il metabolismo e attivano il processo di disintossicazione naturale del corpo
Caps D-tox, con i loro principi attivi vegetali, le vitamine e gli oligoelementi tutto il sistema digerente si rigenera e ritrova il suo equilibrio, partendo da fegato, stomaco e cistifellea
Pack Cleansing con un alto dosaggio di fibre solubili e sostanze attive rimettono in moto l’intestino e regolano tutto il processo digestivo, riportandolo a ritmi decisamente più salutari.

Sia chiaro, non serve prendere tutto insieme, perché gli integratori aiutano fino ad un certo punto. Esagerare può diventare pericoloso anche con i prodotti più buoni del mondo. Un eccesso di vitamine o minerali è dannoso quanto una loro carenza. Il giusto mezzo e soprattutto una dieta equilibrata e un po’ di movimento sono il segreto.

Può darsi che ora sia il tuo fegato ad essere appesantito, oppure che la pancia gonfia ti faccia sentire un pallone, o che un metabolismo rallentato stia iniziando a disturbare le tue funzioni digestive… Se vuoi qualche consiglio, se vuoi capire da che parte cominciare e quale di questi 3 prodotti fa davvero al caso tuo in questo momento chiamami.

Oppure passa in negozio. Potrai vedere i prodotti Ringana ma anche tante proposte di tisane, oli essenziali e tanto altro e potremo chiacchierare un po’ e conoscerci. Cosa ne dici?

10 consigli furbi per il detox dopo le feste

Cenone della vigilia, pranzo di Natale, qualche giorno di bicarbonato o antiacido e poi via, verso san Silvestro, e il pranzo di Capodanno, e smaltire i pandori avanzati, e i dolci arrivati da Babbo Natale e la Befana. E ancora oggi fai fatica a digerire. Ti sembra un quadro familiare?

L’unica cosa che pensi è che devi smaltire i chili presi durante le feste, non ti pesi per non sapere. Ma in realtà è pesantezza quella che senti. Una pesantezza dovuta a eccessi di proteine, grassi e zuccheri. E quanti zuccheri! Prima di pensare alla prova costume (che sì, è dietro l’angolo effettivamente), questo è il momento di pensare (anche) al Christmas detox.

Dopo il Natale arriva la stanchezza? 10 consigli per ritrovare l’energia

Mal di testa, sonnolenza (quanti pisolini pomeridiani ti sei fatta?), stanchezza, gonfiore, fatica a riprendere i ritmi lavorativi… no, non è il letargo. È la dieta. In genere puoi aver preso un paio di chili in queste vacanze, ma non sono certo quelli a renderti un bradipo. Brindisi, aperitivi, pranzi di lavoro, dolcetti, come potevi dire di no? Adesso però è arrivato il momento di eliminare tutte le tossine accumulate. Pronta?

Ecco 10 consigli furbi per recuperare le energie e la forma perduta, senza fare troppe rinunce e preparandosi ad una ricca e frizzante primavera.

Bevi di più!

Quante volte lo hai sentito dire? Sempre, ovunque. Ma è un consiglio evergreen. Almeno 2 litri di liquidi al giorno, e ok. Punta però anche su tisane detox, drenanti, o con integratori. Un esempio? RinganaDea è il complemento ideale per diete e cure disintossicanti. 11 ingredienti naturali e freschi che, trasformati in un buon te, accelerano il metabolismo e attivano il processo di disintossicazione naturale del corpo, ovviamente sempre accompagnati da una dieta leggera ed equilibrata e un sano stile di vita. Insieme alle Caps D-tox con i loro principi attivi vegetali, le vitamine e gli oligoelementi tutto il sistema digerente si rigenera e ritrova il suo equilibrio, partendo da fegato, stomaco e cistifellea, i più appesantiti dal periodo delle feste.

Taglia gli alcolici

No, non intendevo che devi bere anche alcolici. Per 15 giorni rinuncia alle bevande alcoliche e rinuncerai anche a qualche centinaio di calorie superflue.

Agisci sull’intestino.

Depurare l’intestino dopo gli stravizi è fondamentale. Fibre? Probabilmente il tuo intestino ne ha viste ben poche tra prodotti raffinati o cucinati troppo a lungo. È tempo di ridare ossigeno a questo nostro importante secondo cervello. Il Pack Cleansing con un alto dosaggio di fibre solubili e sostanze attive rimettono in moto l’intestino e regolano tutto il processo digestivo, riportandolo a ritmi decisamente più salutari

Colazione da re, pranzo da principi e cena da poveri.

Conosci questo detto? Il nostro metabolismo è più attivo al mattino e rallenta nel pomeriggio. Quindi una bella colazione abbondante, ricca di carboidrati, fibre, minerali e vitamine, e sì, a colazione puoi finire il panettone avanzato; un pranzo leggero con un piatto di pasta, proteine vegetali o pesce o carne bianca e tanta verdura, possibilmente cruda e di stagione. E a cena? Zuppe di verdure, niente carboidrati dopo le 16, e verdure crude.
Viva gli spuntini

Fai degli spuntini a metà mattina e metà pomeriggio.

Sempre perfetta la frutta fresca, ricca di vitamine, ma anche la frutta secca la mattina, ricca di omega 3 ma un po’ calorica.

Inizia e finisci la giornata con bevande calde o tiepide.

La mattina, prima del caffè, un bicchiere di acqua tiepida o calda con il succo di mezzo limone e, se è troppo acido, un cucchiaino di miele, attiva il metabolismo e ha proprietà drenanti (attenta, se soffri di iperacidità o problemi di stomaco chiedi prima al tuo medico). La sera goditi una bella tisana digestiva o rilassante, idrata, sgonfia e ti fa passare la voglia di carboidrati.

Occhio alla misura del piatto

Anche l’occhio vuole la sua parte. Usa dei piatti più piccoli, così il tuo cervello, vedendoli già pieni, pur con meno cibo, reagirà di conseguenza, donandoti un senso di sazietà del tutto psicologico, ma efficace.

Riprendi a fare movimento

Sì, lo so, sonnellini e tanto tempo libero ti mancheranno, ma vuoi mettere la sferzata di energia che ti dà tornare a fare un po’ di movimento? Basta una mezz’ora di passeggiata a passo veloce al giorno o un’ora di attività un po’ più intensa 3 volte a settimana. Non cedere alla pigrizia di fare attività in casa, lo sai anche tu che dopo poche settimane inizieresti a rimandare…

Dormi almeno 6/8 ore a notte

E rinuncia ai sonnellini pomeridiani. Ritrovare i tuoi bioritmi è una delle armi segrete di tutte le diete dimagranti e detox, fosse solo grazie ad una ritrovata energia.

Affidati alla natura e inizia subito un percorso di detossinizzazione. Oggi.

Molto prima della primavera, sì. Contattami  e potrò consigliarti i prodotti Ringana giusti per questo periodo dell’anno, che ti accompagneranno verso la nuova stagione con tutta l’energia che ti serve. Vuoi acquistare in autonomia i prodotti ? Puoi curiosare nel mio portale Ringana e cercare la soluzione giusta per te. Se vuoi ci possiamo sentire anche solo al telefono per confrontarci. Chiamami al +39 349 7122041

Sei pronta ad affrontare questo piccolo ma significativo cammino verso un nuovo benessere? Se sei stufa della pancia gonfia e di quel sottile, viscido, senso di colpa che a volte fa capolino è tempo di rimettersi in forma. E non si tratta solo di chili in più, ma della tua salute!

Buon 2018!!!

vitamina-D-lineabio360

L’importanza di assumere la vitamina D

La giusta regola per non essere carenti di vitamina D è esporsi ogni giorno 15 minuti al sole. Sì, per ben 365 giorni all’anno, sollevando magliette e pantaloni.

Purtroppo noi che viviamo in Europa non abbiamo 365 giorni all’anno l’amato sole, ahimè! Visto le fredde temperature mi sto immaginando le persone che in questo momento godono dei raggi di sole caldi sulla pelle…Oplà, niente sogni, siamo in Italia e le temperature vicino allo zero mi riportano alla realtà gelida di questo periodo…brrr!

sole-lineabio360

Perchè è così importante assumere la vitamina D?

La vitamina D è prodotta dall’organismo quando la pelle è esposta al sole e qualora non si riesca a stare al sole non è sufficiente assumerla con i cibi.

La vitamina D è importante per favorire l’assorbimento di calcio e fosforo e la mineralizzazione delle ossa. Quindi per chi soffre di osteoporosi o vuole prevenirla è importantissimo assumere la vitamina.

Inoltre è un antitumorale d’eccellenza, aiuta la funzione immunitaria aiutando ad aumentare le difese per proteggere l’organismo da infezioni e cellule cancerogene, protegge le pareti dei vasi e il cuore per ridurre le malattie cardiovascolari. Consente una riduzione dell’infiammazione che si genera dopo intense sollecitazioni muscolari e traumi e ultimo, ma non meno importante, salvaguardia molti tessuti, tra cui il sistema nervoso centrale.

E’ indispensabile assumerla a tutte le età, bambini e adulti, e in gravidanza perchè ci si sente più energici e in ottima salute per affrontare la frenesia del vita di tutti i giorni.

VitaminaD/Omega3/Omega6/CoQ10?

Un polinomio esclusivamente perfetto. La salute e la prevenzione dell’organismo avviene anche dall’assunzione di una giusta ed equilibrata dose di Omega3 e Omega6.

Spesso si assumono troppi Omega 3 (pesce azzurro e alghe) e pochi Omega 6 (semi oleosi, germe di grano, oli vegetali, ortaggi a foglia verde scuro).  Una dose equilibrata di questi due acidi grassi possono essere fondamentali per il mantenimento della normale funzione cerebrale, essere un neuroprotettivo efficace, mantenere la capacità visiva ottimale, essere un ottimo antiinfiammatorio e un potentissimo antiossidante.

omega3

Avere un antiaging a tutto tondo grazie anche al Coenzima Q10 è veramente fondamentale per prevenire e curare moltissime malattie quali pelle secca e irritabile, soggetta ad infiammazioni, depressione, voglia di zuccheri, sovrappeso, scarsa memoria, vista debole, disturbi reumatici e malattie autoimmuni.

Sì, io ho provato le Caps Omega3 Vegiplus e ancora tuttora le uso, per me e per tutta la famiglia, e mi accorgo dell’efficacia di questo potentissimo connubio di vitamine e antiossidanti per essere di nuovo in forma e in salute.

A te la scelta di voler bene al tuo corpo!

lineabio360-polo

Giocare a polo e Ringana Sport

Oggi sono stata a pranzo nel mio ristorante preferito, Flora in Stradone Scipione Maffei a Verona dietro Piazza Brà. Un posto incantevole, l’energia rilassante e positiva si percepisce subito appena si entra con questi muri colorati di verde dove regna la natura e la freschezza e il senso olfattivo e visivo viene subito catturato dalla prelibatezza dei cibi che ogni giorno vengono cucinati. La particolarità che contraddistingue questo posto incantevole è la freschezza e il cibo sano.

flora-la-sala-lineabio360Parlo sempre con il proprietario, il signor Luciano, il creatore e proprietario di Flora, una persona disponibile e ricco di ogni aneddoto della sua vita. Lui era uno skipper, un imprenditore e un giocatore di polo. Uno sport a me sconosciuto, ho sentito tanto parlare di questo sport ma non ho mai toccato con mano e visto giocare i cavalieri.
La squadra si compone di 4 giocatori per ogni team e ogni giocatore possiede 4 cavalli. E’ un gioco molto pericoloso perchè i cavalli corrono a 50 km/h, è uno sport di contatto e ci vuole la massima concentrazione, abilità e fermezza nel prendere decisioni ed essere uno stratega per lanciare la palla, seguire il compagno, affiancare l’avversario, rubargli la palla e andare alla porta per fare punto.
A parole può essere semplice e intuitivo ma la preparazione prima della partita e post partita deve essere assolutamente equilibrato tra esercizi fisici per mantenersi in forma, alimentazione e assunzione di vitamine e antiossidanti per non stressare il fisico.

Ringana Sport aiuta il polo

Prodotti per un apporto rapido di energia migliorando la performanceLuciano ha appeso le scarpette al chiodo, anzi la stecca alla parete del ristorante. Sì, puoi ammirare le palle, le stecche e i frustini nel corridoio subito dopo la porta in vetri. Ho consigliato a Luciano, quando ritornerà a giocare, di usare le Caps Push e il Boost per allenarsi e da utilizzare durante la partita perchè il nostro organismo ha bisogno di antiossidanti e sostanze vitali che danno carica e energia. Durante la partita si generano moltissimi radicali liberi e per contrastarli è essenziale l’azione antiossidante. Questa proviene da pycnogenol, hytolive, exgrape, estratto di melone, magnesio citrato, l-carnitina tartarto, nicotinamidadenin (NADH), caffeina verde, peak atp e potassio.
Per il recupero post partita, invece, ho consigliato il Pack Boost. Un integratore alimentare contenente carboidrati, elettroliti, creatina e aminoacidi ramificati (BCAA), acqua di noce di cocco, succo di limone e ananas per una bevanda isotonica ristabilendo i sali minerali persi durante la fatica e consentire la rigenerazione evitando problemi muscolari.
Dopo essermi accorta che stavo parlando con Luciano per un’ora di questo splendido sport e avendo solo 10 minuti per andare a prendere mia figlia a scuola ho chiesto la merenda con un favoloso estratto di sedano, arancia, kiwi, zenzero e sono uscita da questo splendido paradiso con un’idea per scrivere il mio articolo.
polo-lineabio360Certe affinità non hanno una logica,
in un attimo si crea un ponte
fra due persone e senza farsi domande
ci si ritrova a percorrere insieme
il viale dell’amicizia…
Ma accade solo con persone speciali.                Grazie Luciano!
lineabio360-malattie-autoimmuni

Malattie autoimmuni: come prevenirle con la corretta alimentazione

E’ difficile ammetterlo e a volte fa male vedere se stessi o i propri cari riscontrare nella loro vita le famigerate autoimmunità. Ma perchè tutto accade? C’è la possibilità di difendersi da queste?

lineabio360-autoimmuni-malattieCosa sono le malattie autoimmuni

Premetto che non sono una dottoressa, ma in famiglia ho una persona carissima affetta da artrite reumatoide, scoppiata quando aveva solo 43 anni. Ho accompagnato mia madre nelle varie visite, sono stata presente nei congressi in cui veniva spiegata la malattia e ho visto situazioni molto più gravi. E mi sono sempre chiesta se c’era una pillola per guarire e se si potrebbe prevenire queste patologia.
Molti ricercatori non si spiegano le cause scatenanti e, purtroppo sono state individuate più di 80 tipi diversi di malattie autoimmuni. Le più comuni sono l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla, il lupus eritematoso sistemico e la sclerodermia.
Le malattie autoimmuni sono un’alterazione del sistema immunitario. Le cellule ad un certo punto impazziscono e il sistema immunitario aggredisce non solo i virus e i batteri ma anche le cellule sane che sono quelle che forniscono protezione.

alimentazione-sanaRimedi per le malattie autoimmuni

Una volta riscontrata la malattia è quasi impossibile guarire, ma si possono fare trattamenti con terapie sintomatiche per ridurre la sintomatologia in atto. Inoltre si possono alleviare i dolori e rendere la malattia meno difficile alla mente e al corpo della persona.
Alimentazione sana e tempo per sè stessi. Collaboro per lavoro con moltissimi naturopati i quali sostengono che a fronte di un eccessivo stress, il sistema immunitario impazzisce per poi sviluppare la malattia. Altre cause possono essere alcune infezioni batteriche o virali, l’assunzione di determinati farmaci, il contatto con particolari irritanti chimici e l’esposizione continua ad alcuni irritanti chimici. Con una corretta alimentazione si possono alleviare i dolori e ritornare a fare quasi tutte le attività. Dipende sempre da quanto è grave la situazione.
Si deve eliminare completamente glutine, latticini e zucchero. Praticamente tutto.
All’inizio mia madre era scettica e mi diceva che sono matta a costringerla una dieta così drastica ma le ho detto di fidarsi di me e fare tentativi per stare meglio.
E’ stata dura, ma il suo corpo l’ha ringraziata. Ha provato per un mese a mangiare senza glutine, latticini e zucchero e le infiammazioni alle articolazioni si sono bloccate.

Cibi ideali per contrastare le malattie autoimmuni

Frutta e verdura a volontà, iniziando con un estratto fresco con dentro zenzero, curcuma, sedano, carota, cavolo nero, zucchina, melagrana, mela, pera, limone, uva con frutta e verdura di stagione. Si pranza con un piatto di proteine vegetali o animali oppure un uovo e si termina la cena con cereali che accompagnano il corpo ad un migliore sonno notturno. Quindi sì a orzo, farro, quinoa, miglio, polenta di mais, sorgo, grano saraceno.
ringana-packs-lineabio360A volte però la sola alimentazione non ci fornisce tutte le sostanze nutritive per aumentare le difese immunitarie, contrastare i radicali liberi e avere la giusta dose di calcio, magnesio, zinco, potassio, rame, manganese. E’ importante assumere quindi degli integratori. Il Pack Antiox, il Pack Balancing e il Pack Cleansing forniscono tutte le sostanze nutritive necessarie per fare il giusto rifornimento giornaliero.
L’Antiox contiene bacche antiossidanti, melagrana, estratto di curcuma, l’acerola e altri principi attivi per attivare il sistema immunitario. Lo sapevi che la ciliegia selvatica, l’acerola, contiene 17.000mg di Vitamina C rispetto al peperone che ha 242mg o all’arancia con 50mg per 100g di prodotto. Non lo trovi fantastico?
Il Balancing è il nostro piatto di verdura quotidiano per ripristinare l’equilibrio acido-basico. Contiene verdure alcalinizzanti, alghe ed estratti di erbe officinali per un effetto purificante, drenante e per compattare tessuti e cute.
Il Cleansing è un mix di frutta e fibre presenti in più parti del mondo per avere un intestino pulito e ben funzionante, per evacuare correttamente le sostanze nocive e per supportare il metabolismo in generale.
Assumere tutti e tre i packs per due volte all’anno si previene, si integra e si aiuta l’organismo a stare meglio. Il benessere parte da dentro.lineabio360-ABC
La vita è fatta di scelte, davanti a noi troviamo molte strade. Quella tortuosa, piena di sassolini è sempre la più lunga e faticosa da superare. Quella liscia e soleggiante sembra irraggiungibile e lungimirante ma è quella più adatta noi. Scegli di vivere bene e il tuo corpo ti ringrazierà.
ecosostenibile-lineabio360

Quanto sei ecosostenibile? La politica di Ringana

Domani è la giornata contro l’incenerimento dei rifiuti promossa da Gaia, Global Alliance Incenerator Alternatives. Questo ente promuove e adotta la strategia dei rifiuti zero. Quindi lo smaltimento dei rifiuti deve avvenire tramite riduzione, riutilizzo, riciclaggio e compostaggio e non sull’incenerimento e lo smaltimento in discarica. Si parla sempre più di effetto serra e, purtroppo, bruciare i rifiuti sono un vero inquinamento tossico per noi che lo respiriamo e per l’ambiente in cui viviamo.

Come produrre a rifiuti zero. Ringana c’è e può!

Ho conosciuto Ringana 4 anni fa e mi sono innamorata per la sua filosofia della sostenibilità. Zero rifiuti. Sì. Dalla produzione all’imballaggio,  allo smaltimento i rifiuti sono pari a zero. Tutto viene riciclato e tutto ciò che si raccoglie in natura per produrre la cosmesi fresca biologica e superfood vegetali vengono poi restituiti alla madre Terra.
Ringana si sviluppa e cresce in un vecchio supermercato abbandonato con una costruzione sostenibile in ogni piccolo dettaglio, l’energia è ricavata da pannelli fotovoltaici a freddo che risparmiano 5 milioni di acqua fresca all’anno, emissione Co2 zero in aria e in acqua per la produzione dei cosmetici, filler idrosolubili per gli imballaggi e, in una settimana, vengono prodotti due bidoni si spazzatura. Incredibile, vero? In che maniera? Secondo le regole del re-duce, riduzione dei rifiuti, il re-use per il riutilizzo dei flaconcini di vetro e il re-cycle perchè i barattoli di vetro di cosmesi vengono spediti dal cliente alla sede austriaca per poter essere utilizzati dopo la sterilizzazione.
L’azienda produce 3.000 pacchetti ogni giorno che vengono spediti nelle case europee senza danneggiare l’ambiente e aiutandolo nelle scelte d’acquisto che fa ognuno di noi.

L’imballaggio intelligente

imballaggio-lineabio360Ogni singolo prodotto di cosmesi viene avvolto in salviettine di cotone biologico al 100% che possono essere utilizzate come salviette per il bagno ma anche per una coccola al tuo viso. Basta bagnare con acqua calda la salvietta, mettere qualche goccia di lavanda e appoggiarla sul viso. Dieci minuti di relax, un vero toccasana per la nostra pelle e la nostra mente.
Ringana ha un campo dove produce mais, crea filler per essere messi all’interno della scatola con i prodotti che vengono spediti. Queste chips servono perché il prodotto arrivi integro nella tua casa e non sbatta a destra e sinistra durante il trasporto. Poi le palline di mais le puoi utilizzare. Le sciogli dentro all’annaffiatoio con ‘acqua e dai da bere alle tue piante. Il composto è ricchissimo di sostanze nutritive naturali per la salute delle tue piante.
Inoltre tutto il materiale di stampa è riciclato.

Ringana non si ferma qui…

Lineabio360-RinganaLa plastica che utilizza Ringana è di ultima generazione, 4 biotò che ha un enorme pregio, durante la bruciatura non emette diossina e non inquina l’ambiente. E’ a dir poco fantastica. Ringana però ha voluto evolversi e non fermarsi. La cosmesi fresca da gennaio 2018 farà un ulteriore progresso, tutti i prodotti saranno contenuti in una plastica bio. Contenitori prodotti dalla canna da zucchero proveniente dal Sud del Brasile, 100% da fonte rinnovabile e 100% riciclabile. Inoltre il processo di produzione permetterà di ridurre l’impronta del carbonio.
Una vera rivoluzione nel campo dell’imballaggio della cosmesi, unica azienda al mondo con un packaging così innovativo e così green.

premio-ringana-lineabio360

Premi e riconoscimenti di Ringana

In questi ultimi 21 anni Ringana ha ottenuto numerosi riconoscimenti. Nel 2015 vince il premio per la protezione dell’ambiente, il Klimaschutzpreis. Da novembre 2016 fa parte dell’Alleanza globale per il clima, un’associazione mondiale il cui scopo è tutelare il clima. E’ stata nominata per l’Energy Globe Award, il premio per l’ambiente più rinomato al mondo che viene conferito ogni anno a progetti eccezionali e sostenibili che vertono sull’uso parsimonioso delle risorse, sull’efficienza energetica e l’impiego di energie rinnovabili.

Con i nostri prodotti contribuiamo affinché la vita sia bella e sana in un pianeta verde. Sostieni anche tu il progetto verde e vieni a farne parte.

Scrivimi a info@lineabio360.it e ti farò conoscere un mondo ecosostenibile e rispettoso dell’ambiente.
cistite

Cistite, la causa è l’intestino

Il corpo è una macchina perfetta, spesso si inceppa e non riusciamo a capirne il perchè. Un problemino fastidioso che spesso attacca le donne è la cistite, un bruciore immenso mentre si fa pipì, che vorresti avere l’antidoto giusto per farlo scomparire.

 

Come prevenire e curare la cistite in modo naturale

La cistite è un’infiammazione dovuta quasi sempre alla proliferazione di batteri nel colon che si spostano poi nella vescica. Anche lo stress e l’immunodeficienza possono provocare problemi all’apparato urinario. Assumere integratori mirati e avere piccole accortezze per questo fastidioso problema può aiutare a risolverlo senza l’assunzione di farmaci.

 

Tisane ed erbe

tisaneLa prima cosa da fare appena inizi a sentire il fastidio è preparare una tisana alla camomilla e liquirizia che sono le erbe che più comunemente sono in casa. Se vuoi una tisana ben specifica allora devi procurarti in erboristeria la malva, calendula, uva ursina, pilosella, mirtillo rosso ed echinacea. Queste erbe sono ad azione antinfiammatoria, lenitiva, diuretica e antisettica.

Prepara un decotto d’orzo

In una pentola metti l’acqua, inserisce 80 grammi di orzo e cuoci per 35 minuti. Filtra l’acqua e bevi il decotto. E’ calmante per le vie urinarie e antifiammatoria. Bevi 3 tazze al giorno di questo decotto per almeno tre giorni e sentirai subito l’efficacia.

 

Il potere del sale rosa

sale-rosa-himalayaPrepara una bacinella d’acqua tiepida e fai sciogliere all’interno una manciata di sale rosa dell’Himalaya e mettiti in ammollo con il sederino. Quest’ultimo rituale è efficace in modo immediato, poi si deve curare la cistite dall’interno.

 

Segui la dieta corretta

Elimina cibi piccanti, formaggi e schifezze varie. Bevi almeno due litri al giorno e segui una dieta leggera con frutta, verdura fresca e cereali.

La stitichezza è un’ulteriore problematica che facilita la proliferazione dei batteri responsabili della cistite. Assumere frutta, fibra, prebiotici e probiotici che trovi nel Pack Cleansing  puoi prevenire la cistite.

Pack-cleansingAll’interno del prodotto ci sono due probiotici fondamentali per aiutare l’intestino ad essere regolare e ad eliminare la tossicità che introduciamo nel nostro corpo con il cibo e lo stress. Sto parlando di lactobacillus acidophilus e bacillus coagulans. Il primo è ricco di vitamine del gruppo B, aiuta il sistema immunitario indebolito e blocca la crescita di batteri intestinali. Il secondo equilibra la flora batterica grazie alle batteriocine che ostacolano la crescita della flora cattiva, responsabile di infezioni quale cistite e candida.

caps-hydroUn toccasana per la vescica è assumere anche le Caps Hydro  che, grazie ai principi attivi naturali dell’estratto di Cranberry, di Coleus blumei e di ibisco, previene le infiammazioni e impedisce ai batteri di colonizzare le pareti della vescica. Questi principi attivi fungono da catalizzatori dei batteri in quanto impediscono a quest’ultimi ad annidarsi nella mucosa della vescica per avere un effetto benefico sulla salute. Le capsuline possono essere usate sia come prevenzione per chi soffre in maniera sistemica di questa problematica o come rimedio naturale.

L’intestino, il colon, la vescica sono organi che lavorano in sinergia e se si assumono le corrette dosi di frutta, fibre, prebiotici e probiotici aiutano l’organismo a difendersi in modo naturale agli attacchi dei batteri cattivi che ogni giorno si annidano all’interno di questi preziosi organi.

Ricorda che se il problema persiste o peggiora è sempre buona norma rivolgersi al proprio medico curante, che sarà in grado di darti una soluzione più efficace. A volte infatti l’infezione batterica, senza accorgersene può diventare troppo forte e non è più possibile contrastarla con rimedi naturali per non mettere a rischio la salute dei reni. Un’analisi delle urine e, a volte, un antibiotico possono essere la strada giusta. Anche nel caso di assunzione di antibiotici è sempre bene poi rafforzare la flora batterica (buona) dell’intestino, una volta che il ciclo medicinale sarà concluso.

curare-intestinoPrendersi cura di loro significa prendersi cura della nostra salute. Le nostre cellule hanno una memoria, se previeni e curi il tuo organismo sin da quando sei giovane puoi prevenire malattie che si potrebbero sviluppare in futuro. Alimenta bene il tuo corpo e lui si ricorderà di te e starà bene.

123