Archivi Tag: Network marketing

Team Working: l’importanza di lavorare insieme

Una, due, tre, cento teste che fanno brainstorming, scrivono, pensano idee e poi si mettono in azione. Un sogno da ragazzina. Mi domandavo se fosse mai esistita un’attività che avesse in comune la passione di fare una cosa che piace e creare reti con le persone.

Sì, esiste ed è un Business senza pari.

3 Motivi per amare ciò che si fa

Costanza e resilienza

La maggior parte dei lavori attuali è individualista, ognuno lavora alla propria scrivania, risolve le problematiche e lotta per apparire al suo capo più bravo di un altro collega. Obiettivo: promozione. Questo però porta malcontenti, invidia e zero crescita personale. Per questo ho cercato e trovato un lavoro dove poter esprimere il mio vero sè, le mie capacità relazionali e di problem solving. Non è stato facile, ho dovuto cambiare il mio modus operandi. Ho ridimensionato il modo di vedere il lavoro e grazie alle mie colleghe, ho raggiunto la consapevolezza che dieci teste sono meglio di una. Si lancia un’idea e subito dopo viene modificata e arricchita per avere il massimo risultato. Scopo e obiettivo raggiunto. Sorrisi, abbracci e tanta soddisfazione.

Crescita personale che porta alla crescita professionale

Sono 7 anni che lavoro come imprenditrice e creo rete con le persone. Per me è stata un’evoluzione pazzesca. Imparare a parlare in pubblico, non arrossire con persone sconosciute, trovare la soluzione istantanea per far colpo sul cliente, vendere, aumentare l’autostima di sè, continuare a credere che le scelte fatte sono le migliori hanno portato a circondarmi di colleghe vere, etiche, coerenti con ciò che dicono e fanno. All’inizio si attirano persone che hanno la nostra stessa frequenza…e se è sbagliata? Indovina un po’! Infatti per costruire un team di persone valide ed equilibrate ci vogliono minimo tre/quattro fallimenti. Ogni ri-costruzione diventa sempre più forte e funzionante. L’importante è credere in ciò che si fa e avere fiducia nei colleghi.

Equilibrio tra dare e ricevere

Il troppo buonismo nuoce gravemente alla salute. Si innescano meccanismi tali per i quali le persone approfittano del buon dare, prevaricano su noi stessi e non diventano responsabili. E’ come educare un figlio, occorre far emergere i talenti e le doti per rendere una persona indipendente e che usi la propria testa in ogni occasione della vita. Sono sempre stata una persona buona, volenterosa ad aiutare ma ho capito con gli anni che non si può assecondare tutto e tutti. I rapporti lavorativi, come quelli personali, hanno da svilupparsi e crescere insieme. Solo così si vedranno i progressi e si rimarrà sorpresi della strada percorsa. Migliorarsi in positivo si può ed è spettacolare. Una soddisfazione unica.

Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme è un successo.

– Henri Ford –

Il Network Marketing visto da mia figlia

Mi capita spesso di lavorare e avere vicino mia figlia che gioca, immersa nella lettura o come l’ultima volta, a scrivere su un block notes. Io, ignara dei contenuti che prendevano colore sul foglio bianco, continuai la mia telefonata di lavoro.

Mi girai verso Greta e lei con un sorriso sornione, mi guardò e mi disse che aveva scritto i punti fondamentali per il mio lavoro da networker. Non avevo idea di essere così osservata e studiata da mia figlia perchè i bambini sembrano spesso nel loro mondo mentre noi genitori facciamo altro.

Con mio grande entusiasmo lessi le sue frasi articolate in punti e decisi di fare un articolo. Appena riferì a Greta che volevo scrivere un articolo, i suoi occhi iniziarono a brillare, un’energia contagiosa e luminosa.

Eccoti, Greta il tuo capolavoro.

6 cose da sapere per essere un networker professionista

  1. Per far decollare il proprio Business si devono avere molti partners nel team. Quindi importante lavorare con i social, avere un profilo su Facebook e Instagram. In questo modo le persone vedono chi sei, cosa fai, la tua pagina, il tuo sito e ti contattano.
  2. Quando il contatto è diventato un tuo cliente e poi un partner, si spiega come funziona il lavoro. La persona, la mia mamma, che ti ha invitato nel team, ti darà tutti gli strumenti per iniziare a lavorare. Si spiegano anche i prodotti (fantastici, ho tante esperienze da raccontare!) con le schede che la mamma invierà via mail.
  3. Ci sono offerte ogni tot di tempo (non ricordo esattamente ogni quanti giorni, vedo sempre mamma che crea post da mettere sui social e li inoltra anche su whatsapp). Si avviseranno i clienti e i partners perchè ti ordineranno i prodotti. Bellissimo lo shop online con i carrelli!
  4. Se non hai molti partners e non hai molto successo, ti consiglio di seguire un corso sul Network Marketing. La mia mamma studia spesso fino a tardi. Vedrai che in due mesi arriverai all’obiettivo prefissato al primo step. Importantissimo: Se desideri tanto un obiettivo, lo devi sognare, metterlo sulla visionboard e vedrai che ce la farai.
  5. Mia mamma dice sempre: ‘AZIONE, AZIONE, AZIONE’. Hai da stare molto al computer, fare telefonate e video chiamate. Per questo ti consiglio le Caps Protect perchè ti proteggono dalle luci blu, le onde elettromagnetiche che emettono i cellulari, computer e wi-fi.
  6. Adesso che sai tutto su Ringana e il Network Marketing, inizia la tua carriera e non mollare mai! TU PUOI FARCELA!

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni – Eleanor Roosevelt –

Il Business perfetto

Quando ero piccola e sentivo parlare di Business, Businessman, mi sembrava un parolone. Una cosa intangibile, fuori dalla mia portata perchè oggi i lavori di ieri stanno diventando obsoleti e finiranno nel dimenticatoio.

Quindi non resta che reinventarci un nuovo lavoro, magari un nuovo Business, per avere una stabilità economica, una sicurezza e non essere stanchi di fare lo stesso lavoro per oltre 10, 20, 30 anni. Sinceramente, ho sempre trovato noioso e demotivante fare una mansione per tutta la carriera lavorativa.

Quali caratteristiche deve avere un Business per essere perfetto per te?

Scelta di un Business

In questa epoca si è più consapevoli, quindi si può scegliere l’azienda che più rispecchia i nostri punti di vista. Ti piace la natura? Vuoi un mondo ecosostenibile? Vuoi meritocrazia all’interno dell’azienda e non sorpassi aziendali solo perchè uno è parente del titolare? Ti interessa il mondo naturale? Ti affascinano i talenti naturali? Se rispondi sì a tutte queste domande, vuol dire che hai una missione. Far emergere le tue doti creative per concretizzarle e far sbocciare un lavoro nell’era della Green Economy.

L’azienda

Chiediti da quanto tempo si trova sul mercato l’azienda. Prendi tutte le informazioni necessarie, dove è nata, chi sono i suoi fondatori, qual è la sua mission, in quali paesi è presente e il suo fatturato.

I megatrends

L’azienda propone prodotti che si inseriscono nei mercati in forte crescita? I megatrends stimati da esperti del settore economico hanno elencato le tendenze del futuro. Sono la globalizzazione, la sicurezza, l’urbanizzazione, la nuova ecologia, la salute, la connettività, il silver society, il female shift, l’istruzione, la mobilità e l’individualismo.

Crescita professionale e personale

Non c’è età per costruirsi una nuova carriera lavorativa. Se la posizione lavorativa attuale ti sta stretta, significa che il vento ha da cambiare. Una nuova opportunità non si presenta tutti i giorni.

Quando iniziai la mia avventura con il mio Business, non conoscevo nulla di questo mondo. L’unica cosa che mi colpì subito fu essere una persona e non un numero. Sono sempre stata una persona propositiva, una problem solving di natura, ma dove lavoravo prima qualsiasi mail o quesito facessi, trovavo solo muri e nessuna risposta. Poi quando ho trovato la mia azienda attuale, tutto è cambiato. Ho iniziato ad avere voce in capitolo, venivo ascoltata e cosa importantissima, sono subito assecondate le mie capacità. Questo mi ha aiutato a far crescere il mio lavoro.

Mi sono trovata a fare cose che mai avrei immaginato di saper fare. Scrivere, creare un team, proporre un prodotto e avere dentro di me l’entusiasmo e la passione. Avere una mission, ti fa scalare le montagne più difficili, ti fa aumentare la tua autostima e ti rende una persona migliore.

Non aspettarti che il vento gonfi la vela della tua fortuna. Soffiaci dentro tu!

Gestire il tempo per vivere bene

Sento dire spesso che la gestione del tempo è innata, quindi ce l’hai o non ce l’hai. E chi non ce l’ha come può fare lo switch e imparare a gestire il tempo per sè, la famiglia e il lavoro?

La maggior parte delle persone è sempre più stanca, stressata, si lamenta perchè non ha tempo di fare attività sportiva, una chiamata, pulire a fondo la casa, etc… E si sveglia al mattino, dopo le 8 ore di sonno, ancora più provata e senza energia come se non avesse riposato.

Organizzazione della giornata

Il mattino ha l’oro in bocca, questo è sempre stato il mio motto e devo dire che la mia energia è sempre al top appena mi sveglio. Anche se non è sempre stato così. Ho costruito il mio risveglio perchè fosse così positivo, reattivo ed energico.

Ogni sera accanto al letto c’è un quaderno in cui scrivo tre cose belle successe durante la giornata trascorsa. Prima di addormentarmi bevo la mia super tisana calmante e rilassante a base di amarena che contiene la melatonina naturale, regolatrice del ciclo sonno-sveglia, la radice di Whitania, fiore della passione e melissa officinalis per garantire al corpo la giusta pausa di cui ha bisogno, fiori di tiglio selvatico, fiori di luppolo per ritrovare la calma e aiutare a staccare la spina dalla quotidianità.

Calcolo di dormire cicli da un’ora e mezza per un totale di 4 o 5 perchè è stato provato, e molti sportivi professionisti adottano questo metodo, che il sonno ha 4 fasi: addormentamento, sonno leggero, sonno profondo e fase rem. Quindi se spengo la luce a mezzanotte, mi risveglierò alle ore 6 per un totale di 4 cicli o alle ore 7.30 per un totale di 5 cicli. In media un uomo ha bisogno di 6/7 cicli, alcune persone invece molto meno.

Mi sveglio quindi riposata e felice. E la mia prima azione è quella di fare una meditazione di mezz’ora seguita a giorni alterni da esercizi posturali. Prendo la mia agenda, appunto le cose da fare e procedo con la mia colazione.

Fermarsi per ascoltarsi

In questo mese di riposo forzato non ho cambiato le abitudini. Faccio le stesse identiche cose e ho ancora più tempo per me e per la mia famiglia.

Scrivo ovviamente quello che ho da fare, quantificando le ore per il lavoro, per la cucina, spesa e lavori domestici. E sai una cosa? Scrivendo nero su bianco, avendo quindi una scaletta ben precisa, non vado in stress perchè eseguo le cose prefissate. E naturalmente la domenica super relax!

Sono sempre stata una persona metodica, organizzata che, con la nascita di mia figlia 11 anni fa, sono andata completamente in tilt. Desideravo tantissimo avere un figlio, ma la mia testa non ha avuto il tempo di prepararsi per gestire il mio tempo. Infatti ero scontenta di come procedeva la mia vita, mi trovavo con la casa in disordine, non mi andava più bene il lavoro che facevo e ho trovato l’alternativa in un lavoro meritocratico che ribaltava completamente gli schemi del mondo del lavoro classico. E ora mi ritrovo ad essere una persona equilibrata con la propria famiglia, entusiasta del lavoro che faccio e vivo ogni giorno nel qui e nell’ora.

Questo momento particolare mi ha dato ancora più forza per rallentare ulteriormente, rimanere in ascolto, raccogliere idee e avventurarmi nella mia grande passione, il mio lavoro. Auguro a tutti voi che state leggendo di trovare la via maestra che conduce alla felicità. E se non la doveste trovare? Vuol dire che è arrivato il momento di fare il cambiamento, il grande passo.

Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a fare nello stesso modo – Albert Einstein –

Prodotti Ringana: testimonianza di un uomo scettico

Esistono uomini, la maggior parte, che appena sentono parlare di creme, detersione, cura della pelle, si dileguano come un topo in fuga da un gatto. Altri, invece, tengono molto alla loro pelle e si recano anche nei centri estetici per depilazione, massaggi e acquisto di creme.

Mio marito: il più diffidente di tutti

Ho voluto portare l’esperienza di una persona vicina a me, mio marito Paolo perchè la maggior parte di noi sono sposate o hanno un compagno e sappiamo quanto sia duro consigliare loro una crema o fargli capire che abbiamo intrapreso un Business. Infatti era assai perplesso quando ho iniziato questa fantastica avventura.

All’inizio, 6 anni fa, quando ho cominciato ad usare i prodotti, lui osservava le confezioni. Notava che erano flaconcini di cosmesi con nomi inglesi, caps Beauty&hair, Body Milk, Tooth Oil e ne stava alla larga. Non sia mai che un uomo, come mio marito, abbia bisogno di interessarsi alla cosmesi!

Poi sono arrivati anche i superfood vegetali con vitamine naturali, Packs Antiox, Balancing,… e la mia decisione di diventare consulente, quindi partner del Progetto Ringana.

E la sua reazione è stata di critica, diffidenza e scoraggiamento. Non sapeva niente di Network Marketing, diciamo che non voleva informarsi, ma non mi ha messo i bastoni tra le ruote perchè notava il mio entusiasmo contagioso. Stava ad osservare, mi studiava, pensava che non bastasse amare i prodotti, ma servisse anche un pizzico di fortuna per crearsi una rendita di guadagno. Sì e no. La fortuna arriva quando una persona è propositiva e pronta a lavorare con il Network. E’ una professione come tutte le altre attività lavorative. Serve quindi metodo, disciplina, studio, formazione e AZIONE! Quest’ultima è fondamentale per riuscire nei propri obiettivi. Per cui andare avanti al meglio, non abbattersi mai, scoprire i propri lati deboli, i limiti e superarli.

Quanto tempo per essere convinto dei prodotti?

Una persona come me, estroversa, che mette prima il cuore e poi la mente nelle decisioni, è stata subito conquistata da Ringana. La prima volta che ho provato i prodotti sono rimasta colpita per l’efficacia che non ho mai trovato in nessun’altra azienda. Ricordo di un’acne rosacea scoppiata a vent’anni e che sono riuscita a curare solo da quando uso i prodotti Ringana.

Mio marito invece ha impiegato 4 anni per convincersi del tutto dei prodotti. Inizialmente li usava con il contagocce, qualche Packs e non si sbilanciava più di tanto riguardo l’efficacia al 100%. Poi è scattata anche per lui la scintilla. Da due anni usa regolarmente i prodotti di cosmesi e non si fa mai mancare le sue preziose Caps Moodoo per il rilassamento corporeo e mentale e ritrovare la calma. Io e mia figlia diciamo sempre che almeno un camion di Moodoo ci sarà sempre per lui 😉

Se sono riuscita con mio marito, c’è speranza per tutti voi. Parola di donna di un uomo scettico.

Ad un certo punto succede. Cambi prospettiva e vedi le cose per quelle che sono. Insisti, resisti e conquista.

C.

Il lavoro agile: Smart Working o Network Marketing?

Lo smart working è una modalità di lavoro in cui al dipendente viene concessa ampia autonomia e libertà di manovra e il fine ultimo resta il risultato che l’azienda si è prefissa. E’ in sostanza un tele-lavoro, ossia la persona può svolgerlo anche da postazioni lontane, come ad esempio da casa.

Smart Working e Network Marketing

In questo ambito rientra anche il Network Marketing, essere imprenditori senza alcun investimento iniziale. Non si devono acquistare i prodotti per poi venderli. Questa tipologia di lavoro la definirei non agile bensì intelligente e presenta analogie e differenze rispetto allo smart working.

Nello smart working esiste la figura di un datore di lavoro al quale sottostare, nel NM quella figura siamo noi stessi, capi di noi stessi. Nel NM valutiamo da soli gli obiettivi da raggiungere, a differenza dello smart working dove sono invece imposti dall’azienda.

Il NM è un lavoro indipendente e libero… sì, hai capito bene, LIBERTA’. Inoltre non ci sono limiti di guadagno. All’inizio si può decidere se svolgerlo part-time o full-time. Sappiamo tutti quanto sia indispensabile una seconda fonte di guadagno, poi se si aggiunge passione e capacità lavorative diventa il lavoro perfetto.

Altri vantaggi del NM

Il top dei valori che caratterizza questo lavoro intelligente è che non esiste nessun favoritismo, la spintarella per guadagnare di più non c’è. Esiste solo la meritocrazia, tutto ciò che si crea è frutto delle proprie stesse mani. Non è una passeggiata, richiede concentrazione, sete di imparare sempre, formazione e tanta creatività.

Inoltre non esiste limite di età, ogni persona maggiorenne può iniziare a lavorare con pari opportunità e senza discriminazioni. Non è fantastico?

Inoltre con organizzazione, pianificazione e un focus di obiettivi ben precisi si può arrivare lontano, molto lontano verso risultati che fino a qualche anno fa ci si poteva sognare.

Il Network dà la possibilità di creare la propria rete di clienti e partners e abbinato al Marketing rende possibile il trasferimento dei prodotti direttamente dal produttore al consumatore.

E, cosa non meno importante, è che si crea una sinergia con colleghi straordinari e clienti favolosi. Ci si aiuta, ci si sostiene e non si è mai soli.

A breve tutti i lavori saranno smart working, ma sei sicuro di voler rimanere sempre un dipendente e non avere un aumento di stipendio? A te la scelta.

Nel mezzo delle difficoltà nascono le opportunità. Albert Einstein

network-marketing-lineabio360

Qual è la differenza tra schema piramidale e Network Marketing?

Nei giorni scorsi ho ricevuto chiamate da amici e clienti che mi riportavano una notizia di una super multa ad un’azienda famosa che lavora in rete, online e volevano sapere se Ringana fosse coinvolta. Invece no perchè il progetto Ringana nata nel 1996 ha deciso di essere e promuovere il sistema etico e meritocratico del Network Marketing, un sistema trasparente che è la miglior alternativa all’ormai obsoleto lavoro dei giorni d’oggi. E così è nato questo articolo per spiegare meglio le caratteristiche dei vari sistemi del lavoro del futuro. Occhio quindi all’azienda con la quale vorrai collaborare. Fai la scelta giusta!


Vendita diretta, NETWORK MARKETING, Sistema Piramidale e Catena di Sant’Antonio

La vendita diretta è la distribuzione di prodotti attraverso venditori che sono persone, lavoratori autonomi, che sfruttano i loro contatti personali. Il loro obiettivo è vendere prodotti e distribuirli sul mercato e il loro guadagno è legato principalmente a questa attività. Possono ampliare la loro rete proponendo a loro volta l’attività, ma il guadagno influisce poco niente sulla loro attività perchè il guadagno arriva sulla vendita diretta. Il venditore può anche non essere un consumatore del prodotto che propone e il suo obiettivo è quello di vendere giornalmente o settimanalmente tot prodotti per crearsi un guadagno.

Network Marketing

Il Network Marketing dispone della legge 173/2005 che regolamenta l’attività e dice che un Networker è colui che distribuisce prodotti avvalendosi della propria rete di conoscenze, ha clienti soddisfatti ma anche grazie alla rete di distributori indipendenti. Questo significa che il Networker è un consumatore soddisfatto, fa vendita diretta promuovendo, cercando clienti e proponendo i prodotti e crea un team di persone. Il fatto di avere empatia e di creare un contatto diretto con le persone a cui il Networker propone il prodotto ha un grosso vantaggio perchè si può personalizzare la persona con l’offerta specifica per lei. Nelle pubblicità televisive o sui giornali, l’offerta è generica, per tutti e non mirata al singolo cliente, invece il Networker pr0pone e studia la cosa migliore al cliente che sarà poi soddisfatto dell’acquisto. Inoltre il guadagno viene creato sia dalla vendita diretta sia dalla creazione del proprio team, sviluppando capacità di gestire persone, abilità di comunicare e gestire il tempo. La cosa è interessante è che il Networker non guadagna sull’ingresso di un nuovo incaricato nel proprio team, ma solo dalla vendita e distribuzione dei prodotti. E le persone che entrano anche dopo possono guadagnare più del proprio sponsor, grazie al sistema meritocratico che nel sistema piramidale invece non è proprio così! Le aziende del NM hanno visioni a lungo tempo e hanno anche mission umanitarie che entrano proprio nella visione dell’attività. Ci sono due enti che tutelano l’attività del NM e sono Avedisco e Univendita che regolamentano la credibilità, l’efficacia di questa attività. Avedisco è Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori costituita da circa 50 aziende ed è finalizzata a regolamentare l’attività di vendita diretta. Ringana fa parte di Univendita che nasce dall’associazione di tante aziende che operano nel NM e ha lo scopo di regolamentare l’innovazione,ma soprattutto l’etica di come viene svolto il lavoro. Il sistema Univendita ha creato in un campo in cui tutto è chiaro e trasparente delle carte dei Valori che sono qualità, etica, benessere, centralità della persona e sostenibilità e un Codice Etico, caratteristiche fondamentali per un venditore educato, con tessera di riconoscimento, trasparenza sui prezzi, servizio post vendita, garanzie del prodotto e viene lasciato del tempo al consumatore per valutare l’offerta commerciale, dato importantissimo che viene a mancare, invece, nel sistema piramidale…

Il sistema piramidale è illegale. Ma perchè? Torniamo al 1900 quando il signor Ponzi era migrato in America e per cercare di fare un po’ di soldi aveva creato questo sistema in cui si guadagna sull’ingresso della persona ma senza veicolare alcun prodotto nè servizio. Inoltre esiste una certa pressione per far entrare le persone nel sistema, viene richiesto un oneroso contributo economico e questo investimento economico non serve per l’azienda ma per pagare le provvigioni all’incaricato che è entrato prima del poveretto che ha conosciuto l’azienda da poco. Quindi chi entra prima guadagna e chi entra dopo, beh, rimane presto a piedi. E’ un sistema che prima o poi avrà una fine perchè si avrà da una parte persone che avranno guadagni fraudolenti e dall’altra persone che non guadagneranno niente, solo false promesse.

E le catene di S. Antonio? Le ritroviamo in posta in cui viene chiesto di fare un versamento oppure nei messaggi whatsapp in cui viene chiesto di fare un’opera di bene per qualcuno ed è solo un passaggio di messaggi ma senza veicolare servizi o prodotti.

Nel Network Marketing non c’è investimento e neppure fee d’ingresso per far parte dell’azienda, anzi con Ringana c’è una Fresh Business Starter (compila il form e ti spiegherò di che cosa si tratta) e le provvigioni vengono accreditate tramite bonifico bancario in modo trasparente e con tassazione alla fonte. Invece nei sistemi piramidali vengono spesso emessi dei ‘regali’ oppure vengono versati gli importi su carte di credito americane con un giro contorto che però non riescono ad essere tassate.

Se senti che le parole Etica, Sostenibilità, Natura, Business, Imprenditorialità, Coerenza, Meritocrazia, Autodeterminazione, Voglia di rimetterti in gioco fanno parte di te che stai leggendo, scrivimi o chiamami e ti presenterò il Progetto Ringana e il suo Business che non ha confini. Io sono entrata in questo splendido mondo e sono orgogliosa e fiera di farne parte perchè c’è tanto amore, voglia di crescere e ti portare avanti un progetto nell’era della Green Economy.

Lavorare conLineabio360 e il Network Marketing
integratori-sportivi-naturali-Verona

Integratori per lo sport: offri prodotti sani ai tuoi clienti?

Che ti piaccia andare a correre o camminare, che tu sia un appassionato di palestra, che ti sia messo a fare addominali perché la pancetta sporge e la prova costume incombe, poco importa. Chi pratica sport a livello agonistico, così come chi va in palestra o ama semplicemente mantenersi in forma, è naturalmente più attento all’alimentazione e spesso ricorre ad integratori alimentari di vario tipo, non sempre di origine ben accertata, per migliorare le performance o reintegrare sostanze nutritive.

Gli integratori alimentari per gli sportivi sono davvero utili?

Il giro d’affari è imponente. Sarà che non abbiamo tempo per alimentarci come dovremmo, sarà che il cibo spazzatura la fa troppo spesso da padrone, sarà, sarà, sarà… Nonostante le infinite possibilità di arricchire le nostre diete in modo naturale (e saggio oserei dire), solo in Italia il giro d’affari che coinvolge gli integratori alimentari ha superato abbondantemente i 2 miliardi di euro l’anno.

Nello sport a livello agonistico gli integratori vengono prescritti dagli stessi medici dello sport, accanto ad una dieta equilibrata e calibrata sul tipo di attività fisica svolta, per raggiungere l’ottimale stato nutrizionale. E quando parliamo di allenamenti quotidiani e molto intensi, che presuppongono un potente sforzo muscolare, un’intensa sudorazione e un notevole consumo energetico, tale integrazione è necessaria e sempre seguita da un medico o da un nutrizionista.

Quando invece parliamo di sport a livello amatoriale, di passione, di un buon impegno fisico, ma non certo di un lavoro quotidiano professionale, gli integratori non sempre sono necessari. Ma aiutano.

Di solito un’alimentazione equilibrata in carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali, con il giusto apporto di calorie, garantisce buone prestazioni e resistenza. Quando però manca il tempo o iniziamo un allenamento più intenso o ci sentiamo stanchi, insomma, ogni volta che il nostro corpo ci fa capire che fa più fatica del solito, un aiuto esterno è sempre il benvenuto. Ricordiamo: con cautela e senza esagerare!

Porta Ringana Sport nella tua palestra: diventa partner

Sei titolare o collaboratore di una palestra, un centro fitness o sei un preparatore atletico? Il tuo ruolo è anche di consigliare i tuoi clienti su alimentazione e integratori. Troppa confusione e troppa disinformazione in questo settore stanno facendo dei danni, tra chi si affida al fai da te e chi si lascia consigliare in modo inappropriato da chi non ha conoscenze in materia.

Gli integratori, come sai bene, non sono la soluzione, sono tutt’al più un ottimo supporto.

La linea Ringana Sport è pensata per sportivi di tutti i livelli, da chi ha bisogno di un aiuto per uno sforzo a cui non è abituato, a chi invece necessita di un sostegno continuativo. I prodotti Ringana Sport contengono tutti i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno durante l’attività fisica e per un’efficace rigenerazione. Utilizza ingredienti naturali ed è vegano al 100%, per chi prima di tutto ha fatto una scelta etica.

Per sforzi intensivi o per prove di resistenza, dalle capsule alle bustine al gel termoattivo per sciogliere le tensioni muscolari, Ringana ti sostiene prima, durante e dopo lo sport.

ringana-integratori-sportivi-verona

Tu stai proponendo ai tuoi clienti prodotti sani, naturali, etici? Se è così sei un grande, davvero.

Se invece vuoi esplorare nuove frontiere degli integratori alimentari, se vuoi offrire il meglio ai tuoi clienti, se vuoi andare sul sicuro, ma vuoi anche far ottenere dei risultati, ti faccio una proposta: vediamoci o facciamo una call via Skype.

Io ti farò conoscere il mondo di Ringana Sport e mi potrai fare tutte le domande che vuoi.

Perchè portare Ringana Sport e tutta la linea Ringana nella tua palestra?

Attivandoti come partner potrai portare il mondo Ringana nella tua palestra e proporlo ai tuoi clienti. Non solo avrai un guadagno dalla vendita dei prodotti, ma sarai certo di offrire loro prodotti assolutamente sani, freschi, naturali al 100% e assolutamente sicuri e certificati. Molto di più e molto meglio di tanta chimica che troviamo oggi sugli scaffali dei supermercati.

Puoi fare così:

  • Prendiamo un appuntamento presso la tua palestra o il tuo ufficio o dove vuoi tu.
  • Prova Ringana Sport per primo, in questo modo potrai renderti conto della sua efficacia.
  • Guadagna dalla vendita dei prodotti Ringana Sport e della linea Ringana classica.
  • Assicura ai tuoi clienti i prodotti migliori e più sicuri sul mercato.

Chiamami o scrivimi una mail oggi, inizierai a conoscere e proporre i prodotti durante l’estate e ancora di più a settembre, con il ritorno ai ritmi autunnali e l’inizio dei corsi. Cosa ne dici?

Come si diventa partner Ringana: tutti gli step

Sempre più spesso intercetto articoli di persone che sono incappate in schemi piramidali e network marketing nebulosi, che raccontano di esperienze negative, spesso di perdite di tempo e di soldi, di lavaggi del cervello e di sistemi di pagamento ai limiti del legale.

A me spiace molto quando leggo queste cose. Perché conosco bene questo lavoro e ne ho fatto una professione a tempo pieno. Perché sono consapevole che il futuro del lavoro è nell’indipendenza e nello smart working. Ma poiché non sono qui per giudicare l’operato altrui, voglio raccontarvi nel dettaglio come si diventa partner Ringana, cosa comporta e in che modo Ringana, e noi partner già attivi, possiamo aiutare chi ha voglia di mettersi in gioco.

Diventare Partner Ringana: dal primo giorno all’indipendenza

Il primo contatto

Mi hai contattata, al telefono, via mail o in negozio. Ti servono informazioni perché Ringana è un prodotto che ti piace, che forse hai già provato e di cui in ogni caso condividi la filosofia.

Io ti manderò per prima cosa un invito a partecipare al prossimo webinar Fresh_up. Si tratta di un incontro online, che potrai seguire comodamente sul divano se ti va, in cui racconterò a te e ad altre persone interessate il mondo di Ringana. Se ciò che avrai visto e sentito ti piacerà allora inizierà la nostra collaborazione.

Ok, ora possiamo conoscerci di persona o via Skype. Prima di iniziare con Ringana ti farò una piccola panoramica del tipo di lavoro e soprattutto ti darò tutte le informazioni sui pagamenti. È fondamentale. Voglio che il funzionamento della parte economica in Ringana ti sia chiara e che tu non abbia dubbi. E se li hai chiedimi tutto quello che vuoi. Ti inviterò anche, se ci sono Fresh_up nella tua zona, a partecipare ad uno degli incontri informativi su mia indicazione, affinché tu possa entrare subito in contatto con l’azienda.

Inizia il tuo percorso con Ringana

Il mio consiglio (e tale resta, un consiglio) è quello di provare i prodotti. Lo so lo so, è quello che dicono tutti, che intanto ti vendono qualcosa. Il fatto è, pensaci bene, che è più difficile vendere qualcosa che non si conosce. Si può fare eh, ma la distanza con il prodotto, la vendita pura e semplice senza credere in ciò che si fa, solitamente traspare ai possibili clienti. Io avrei difficoltà a vendere qualcosa che non conosco o che non approvo.

Ricorda che le persone si fidano delle persone e di ciò che raccontano della loro vita. Se tu dici che le Caps fem hanno questa e quella caratteristica va bene, ma è una cosa ben diversa che raccontare dei tuoi problemi con il ciclo o con la menopausa e di come si siano di molto alleggeriti con le Caps fem, giusto?

network-marketing-lavoro

Non significa che devi acquistare e provare tutto. Ti verrà naturale nel tempo probabilmente, vedendo i risultati su di te e sui tuoi clienti. Significa però parlare con cognizione di causa.

L’iscrizione pura e semplice come partner Ringana ha un costo di 29€. Se fai un ordine di circa 150€ di prodotti (per te o da vendere ai tuoi futuri clienti) questa iscrizione è invece gratuita (la promozione è valida fino alla fine di maggio).

Ora sei dei nostri

Una volta firmata l’istanza commerciale, ti arriverà uno starter kit con brochure e materiale cartaceo da leggere e studiare. Si tratta di informazioni sull’azienda e sui prodotti, certificazioni, prezzi, ricerche sull’efficacia e garanzie, esperienze, … Insomma tutto ciò che ti servirà nei tuoi prossimi incontri con i tuoi clienti.

Dentro troverai 3 biglietti per partecipare a 2 Fresh_up (9€ ciascuno) e 1 Start_up (19€). In pratica Ringana ti restituice subito i 29€ spesi per l’iscrizione. Anzi, il totale è di 37€, 8€ in più. 

Io sono sempre al tuo fianco

Hai ricevuto lo starter kit, è ora di cominciare. Iniziamo? Ma non sei solo eh, io sono qui. Iniziamo la prima settimana fissando una skypecall o, se abitiamo vicini, vediamoci di persona. Anche al parco, seduti sul prato, insomma, non deve essere una cosa formale e ingessata. Ci saranno cose barbose di cui discutere (contratto, manuale, carte da compilare), ma anche cose decisamente più interessanti. E ti darò dei compiti da fare, ebbene sì. Vedrai, ti saranno d’aiuto.

I compiti della prima settimana

Ti darò da leggere alcuni libri, che puoi acquistare tranquillamente online. Non sono di Ringana, ma di formatori del settore della vendita e della crescita personale che, indipendentemente da ciò che deciderai di fare in futuro, ti apriranno un mondo. Quasi quasi qualche titolo te lo metto anche qui:

formazione network marketing

Poi dovrai scriverti tutte le domande da farmi. Più sono, meglio è! Inoltre ti darò degli strumenti per pianificare i tuoi obiettivi e lavorare per migliorare il tuo lavoro, come la Vision Board.

Buttati nella mischia

Chiariti i dubbi è ora di cominciare. Da solo o insieme a me, dopo un’altra skypecall o un altro caffè insieme e dopo aver conosciuto il portale online di Ringana da dove potrai gestire le tue vendite, dovrai rompere il ghiaccio. Questo è un momento cruciale per te, il più difficile. In questo momento dovrai superare dubbi, timori e preconcetti e iniziare a parlare di Ringana con almeno 10 persone. È dura, lo so, se non hai mai fatto questo lavoro. Ma è solo uno scoglio mentale, una resistenza psicologica che puoi abbattere facilmente.

Il primo Fresh_date

Il Fresh_Date è il primo appuntamento con la realtà estesa di Ringana con clienti e futuri partners. In questa occasione ti affiancheremo per aiutarti a raggiungere l’obiettivo 3 (ti spiegherò di cosa si tratta a voce) con il quale potrai guadagnare circa 350€ al mese. È fondamentale riuscire a organizzare almeno 2 fresh_date al mese per raggiungere questo risultato.

La formazione non finisce mai

Io come mentor sarò il tuo principale riferimento. Insieme imposteremo il tuo percorso, insieme stabiliremo i tuoi step, dall’appuntamento individuale con i tuoi clienti, agli incontri di gruppo fino al colloquio business con i tuoi futuri partners. Ringana da parte sua mette a disposizione diversi incontri formativi, lo Start_up per i nuovi partners, le Convention e gli incontri con gli altri partners del territorio e i diversi mentor.

Formazione-vendita-Ringana

Ringana ti fornisce tutti gli strumenti e il supporto per imparare e svolgere al meglio il tuo lavoro nel network marketing

La formazione è la chiave. Mai, e dico mai, dare per scontato di sapere e saper fare. Il mondo muta ad una velocità tale che ciò che è valido oggi potrebbe non esserlo tra una settimana. Le dinamiche di vendita cambiano in continuazione, le proposte del mercato, soprattutto cosmetico e degli integratori, sono sempre di più.

E se scopri che non fa per te?

Ho letto cose che voi umani… gente che usa sensi di colpa, che manipola, che minaccia addirittura chi vuole ritirarsi da un network marketing. Non scherziamo! Se ti rendi conto che non è il lavoro per te, e può succedere, va bene così. Molti iniziano allettati da promesse dorate e quando si accorgono che tocca lavorare sodo, si sentono presi in giro.

È un lavoro divertente (almeno per me), è un lavoro che mi permette di organizzare gli orari, è un lavoro che mi fa conoscere tanta gente e in cui faccio tanta formazione in tanti campi diversi. Ma è un lavoro! E non è un lavoro che tutti amano fare.

Cosa ci guadagnerei io a obbligare emotivamente una persona a rimanere nel network sapendo che non è soddisfatta e che per questo non lavorerà mai al suo meglio, in serenità e con gioia?

Spero di aver risposto a un po’ di domande. Ne hai altre? Chiamami o scrivimi o passa a trovarmi in negozio.

mamma-lavoro-figli

Con il network marketing non devi scegliere tra famiglia e lavoro

Sono una mamma che lavora. E tanto. Quindi so come ti senti quando esci di casa la mattina per andare a lavorare e devi lasciare tuo figlio con la nonna/zia/babysitter. So cosa significa cercare di far andare d’accordo lavoro e allattamento, lavoro e orari della scuola/asilo, lavoro e vita da mamma.

La giornata tipo di una mamma che lavora

Ho tante amiche nella tua stessa situazione. Vediamo se traccio un quadro realistico.

mamma-lavoratriceOre 6: Sveglia! Sempre che tu abbia dormito… Colazione da preparare, per te, per i bambini, se riesci per tuo marito, altrimenti sa come cavarsela. Sistemi qui e là i giochi che ieri sera non hai avuto la forza di mettere via, una passata di swiffer, la pappa al gatto, la pipì al cane.

Ore 7: Sveglia per tutti gli altri! Bambini che non vogliono uscire dal letto, bambini che escono già saltando e urlando, latte troppo caldo, latte troppo freddo, succo sul pavimento, frutta neanche a parlarne. Lavati i denti! Sbrigati! Vestiti! No, non mettere quello, No, quello è da stirare,…..

Ore 7.30: Tutti fuori, si spera! Il piccolo al nido, la grande a scuola, traffico, capricci, liti, la maestra ti deve dire che, insomma, il piccolo ultimamente… sì sì, ne riparliamo quando vengo a prenderlo… la bidella a scuola ti chiede l’avviso da firmare per lo sciopero di dopodomani… Porc! Hai chiesto permesso al lavoro? Sì sì, l’avviso firmato lo ha la bambina… e via di nuovo in auto, di nuovo nel traffico…

Ore 8 – 12.30: Lavoro! Che ti avevano detto che andare al lavoro ti avrebbe fatto riposare in confronto … certo… Riunioni, scadenze, colleghi, brief, appuntamenti,…

Ore 12.30 – 13: Pranzo al volo, un panino al bar, quando non te lo sei portato da casa e scaldato al microonde.

Ore 13 – 17/18/19/… – Lavoro, come sopra… per chi non ha la fortuna di un part-time.

Ore 17/18/19/… – Se l’orario è consono si va a prendere i pupi, altrimenti si ritirano dalla nonna/zia/babysitter. Che chiaramente hanno una serie di comunicazioni per te. E i bambini, angeli per tutto il giorno, si tramutano in demoni al tuo apparire sulla soglia. E ti pareva. “Ma dai! è stato bravissimo tutto il giorno!”. E poi cena, il controllo dei compiti, lettura nel lettone. E quando finalmente sono andati a dormire c’è la cucina da sistemare, qualche faccenda in casa, che forse l’ha fatta tuo marito, speriamo. Ah, tuo marito! Ricordi? È quello alto che vive con te. Dovete trovare del tempo anche per voi…

Ore 21 (se tutto va bene)Stramazzata nel letto, ronfi che è un piacere.

Il network marketing Ringana: come conciliare lavoro e famiglia

mamma-che-lavora-Ringana

Ora che Greta è grande e ho potuto aprire il mio piccolo sogno con il “Fiore della Vita” le cose sono un po’ diverse, ma fino a qualche mese fa, quando lavoravo unicamente con Ringana, i ritmi erano ben altri, potevo seguire le mie passioni e stare con Greta al suo ritorno da scuola. Il segreto è l’organizzazione.

La differenza sta proprio lì. Scegliendo di lavorare con il network marketing di Ringana puoi decidere tu come organizzare il tuo tempo e quanto tempo dedicare. Può essere il tuo secondo lavoro, se hai un part time e vuoi integrare con qualche entrata in più, puoi ritornare nel mondo del lavoro dopo la maternità, senza mettere in difficoltà le dinamiche familiari.

Dopo aver fatto la scelta di dedicarmi solo a Ringana ho sempre dedicato almeno un’ora al giorno a me stessa facendo meditazione, camminando, ascoltando musica o leggendo.
La mattina e parte del pomeriggio era dedicata alla mia attività lavorativa. Appuntamenti, formazione, contatti con clienti e partners, il mio sito web erano la priorità. Che poi a volte riuscivo anche a ricavarmi del tempo per una passeggiata in centro con un’amica.

Al rientro di Greta da scuola il mio pomeriggio è sempre stato a sua disposizione, solo con lei o anche con le sue amiche e le altre mamme o le mie amiche. Cena con calma, letture o tv insieme a Greta e a mio marito al suo rientro dal lavoro e poi ancora un po’ di lavoro, prima di dedicare un po’ di tempo di nuovo a me e a mio marito.

Tutta un’altra cosa non trovi? Ma lo dico sempre, questo non significa che il network marketing sia un lavoretto da fare nel tempo libero, un’ora al giorno e via. Per guadagnare davvero e farne un lavoro vero e redditizio, bisogna darci dentro.

La differenza sta solo nella libertà.

Vuoi saperne di più, conoscere Ringana e il suo sistema?

Chiamami, scrivimi o passa a trovarmi in negozio. Non te la senti ancora? Iscriviti alla mia newsletter, inizia a conoscermi da lì, guarda, è qui a destra, basta inserire un paio di informazioni e riceverai in regalo due e-book sul network marketing e sulla cosmesi. Aspetto tue notizie!

123